Nuova ordinanza del 15/10. Scuole primarie e secondarie chiuse, feste vietate

La nuova ordinanza della Regione Campania del 15/10

La nuova ordinanza regionale del 15 ottobre prevede nuove restrizioni per scongiurare il pericolo indotto dal dilagante contagio di Covid19 in Campania. Vediamo insieme quali sono.

Dal 16 ottobre e fino al 30 ottobre 2020 le disposizioni sono le seguenti:

  • Per le scuole primarie e secondarie sono sospese le attività didattiche ed educative in presenza, le riunioni in presenza degli organi collegiali, nonché quelle per l’elezione degli stesse. Nelle scuole dell’infanzia sono sospese l’attività didattica ed educativa, ove incompatibile con lo svolgimento da remoto, e le riunioni degli organi collegiali in presenza;
  • A tutti gli esercizi di ristorazione è fatto divieto di vendita con asporto dalle ore 21:00, in aggiunta alle limitazioni già prescritte dall’Ordinanza n.78 del 14 ottobre 2020. Restano attivi i servizi di asporto tramite auto (come il McDrive) e la consegna a domicilio;
  • Sono vietate le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose (matrimoni, battesimi), in tutti i luoghi al chiuso e all’aperto con la partecipazione di invitati che siano estranei al nucleo familiare convivente, anche se in numero inferiore a 30;
  • Sospensione delle attività di circoli ludici e ricreativi. Restano consentite le attività dei circoli sportivi, nel rispetto delle norme del DPCM 13 ottobre 2020;
  • Vietate anche le forme di aggregazione e/o riunioni, al chiuso e all’aperto, pur se connesse ad eventi celebrativi, che si svolgano in forma di corteo (ad es., cortei funebri) e comunque non in forma statica e con postazioni fisse;
  • Agli Enti ed uffici competenti viene chiesto di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale, suddividendo i loro ingressi in fasce orarie differenziate e scaglionate. Ciò è fatto al fine di evitare picchi di utilizzo del trasporto pubblico collettivo e relativi affollamenti. La Regione Campania dispone la seguente articolazione del personale pubblico dei suoi uffici. Sono esclusi il personale sanitario e socio sanitario e quello comunque impegnato in attività connesse all’emergenza o in servizi pubblici essenziali:
    – personale con iniziale del cognome A-D: ore 7:30-8:30;
    – iniziale del cognome E-O: ore 8:30-9:30;
    – cognome che inizia con le lettere P-Z: ore 9:30-10:30;
    Con consequenziale adeguamento dell’orario di uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *