Green Pass obbligatorio dal 15 Ottobre 2021 nel lavoro pubblico e privato: regole di accertamento e contestazione violazioni.

Dal 15 Ottobre 2021, con il DL 127/2021 si rende obbligatorio negli ambienti di lavoro e anche nelle aziendeprivate il controllo del Green Pass e relative violazioni saranno trasferite al Prefetto competente per territorio.

Tuttavia c’è grande confusione tra i datori di lavoro in quanto non è sufficiente predisporre delle linee guida operative e delegare in forma scritta gli incaricati ai controlli della verifica della certificazione Verde Covid, in quanto entrano in gioco anche altri aspetti normativi che non sono di competenza delle aziende. Per tale motivo in attesa della conversione in legge del decreto e i dei relativi chiarimenti, sembra alquanto difficile procedere oltre il semplice accertamento, poiché con la contestazione della violazione si potrebbe incorrere in illeciti amministrativi come stabilito dalla legge n.689 del 1981 che stabilisce che non spetta al datore di lavoro privato contestare le violazioni.

Il datore di lavoro o un suo delegato è tenuto a redigere un verbale di constatazione dell’illecito con tutte le informazioni necessarie, che dovrà contenere i seguenti dati fondamentali:

  • Identificazione del trasgressore
  • Descrizione della violazione amministrativa
  • Data e luogo della violazione e dell’accertamento
  • Motivazione per il mancato Green Pass
  • Dati identificativi dell’accertatore

Con il Decreto legge n. 127 del 21 Settembre 2021, in fase di conversione in legge, si introduce il Green Pass in tutti i contesti di lavoro, secondo cui il datore di lavoro è responsabile dell’ assegnazione dell’ Incaricato al Controllo e dell’organizzazione e attenzione della procedura , mentre l’ Incaricato è responsabile dell’attività di controllo previste nella procedura. Una volta accertato l’illecito deve comunicarlo al datore di lavoro, per darne comunicazione al Prefetto.

PER INFO CONTATTI

TELEFONO 089727297

NUMERO VERDE 800973307

WHATSAPP 3357225846

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *